VOCI PER LA LIBERTÀ – UNA CANZONE PER AMNESTY

23° FESTIVAL MUSICALE DAL VIVO
VOCI PER LA LIBERTÀ – UNA CANZONE PER AMNESTY
Rosolina Mare (Rovigo) 17 – 19 LUGLIO 2020

Dalla terra più giovane d’Italia si alza il canto dei diritti umani”

 

L’Associazione Culturale Voci per la Libertà e Amnesty International Italia, nell’intento di diffondere i principi della Dichiarazione universale dei diritti umani (in seguito D.U.D.U.) e consapevoli dell’importanza della musica come mezzo di comunicazione dei valori di rispetto e tolleranza tra gli uomini, organizzano e promuovono la 23^ edizione del FESTIVAL MUSICALE NAZIONALE DAL VIVO “VOCI PER LA LIBERTÀ – UNA CANZONE PER AMNESTY”, all’interno del quale viene istituito il “PREMIO AMNESTY INTERNATIONAL ITALIA sezione EMERGENTI”. Tale premio viene assegnato alla canzone che meglio risponde ai principi contenuti nella D.U.D.U. ed è in grado di esprimerne i valori attraverso il linguaggio della musica.

Una particolare attenzione quindi verrà riservata al testo che deve ispirarsi ai principi della Dichiarazione universale dei diritti umani.


Art. 2:
La manifestazione si svolge presso l’arena del Centro Congressi di Rosolina Mare (Rovigo) e comprende due giorni di semifinali il 17 e 18 Luglio e la finale il 19 Luglio 2020.


MODALITÀ DI ISCRIZIONE

 Il concorso è aperto a tutti i musicisti (gruppi o solisti). Il genere musicale e la lingua sono liberi e le canzoni devono essere di propria produzione (ovvero l’artista deve essere autore o coautore del brano). I brani possono essere anche già editi. L’iscrizione al concorso deve avvenire inviando una e-mail contenente tutto il materiale richiesto al seguente indirizzo: vxlfestival@gmail.com.

Ad ogni domanda dovranno essere allegati, a pena di esclusione, tutti i seguenti documenti:

  • Scheda di adesione COMPILATA IN STAMPATELLO (allegata al presente bando).
    Le iscrizioni che non saranno compilate in maniera adeguata non verranno prese in considerazione;
  • il brano che concorre al Premio Amnesty International Italia Emergenti e un secondo brano (entrambi di propria produzione). Quest’ultimo non dovrà necessariamente essere legato al tema dei diritti umani. Le incisioni dovranno essere di buona qualità in formato mp3;
  • Testo della canzone in concorso al Premio Amnesty International Italia sezione Emergenti. Se in lingua straniera o dialetto deve essere aggiunta anche la traduzione in italiano (in formato Word);
  • Foto del gruppo o dell’artista (in formato .jpg a 300 dpi);
  • Curriculum/Biografia del gruppo o dell’artista (in formato Word o PDF);
  • Scheda tecnica del gruppo indicando: numero dei componenti, strumenti suonati, disposizione sul palco ed esigenze tecniche particolari (in formato Word o PDF);
  • Copia del bonifico bancario che attesti l’avvenuto versamento della quota di iscrizione di € 25,00, comprensiva della quota associativa come socio sostenitore per l’anno 2020. Il versamento della quota di iscrizione deve avvenire a mezzo bonifico bancario sul C/C Banca Annia IBAN: IT 45 Y 08452 63490 029700000287 (Codice BIC: ICRAITRRCKO), intestato ad: Associazione Culturale Voci per la Libertà

Per ragioni tecniche il materiale inviato non sarà restituito in nessun caso. Sottoscrivendo la scheda di adesione si acconsente all’utilizzo del materiale inviato solamente ai fini del concorso.


 
Vitto e alloggio nelle serate di esibizione degli 8 semifinalisti saranno a carico dell’Organizzazione. Le spese di viaggio sono invece a carico dei semifinalisti.

SCADENZA ISCRIZIONI

 Il termine ultimo per l’invio dei materiali è stabilito in lunedì 4 maggio 2020

 

I semifinalisti saranno 8 in totale: tra tutti gli iscritti al concorso 7 semifinalisti verranno selezionati dalla commissione, 1 sarà il vincitore del Premio MEI Musplan.

Premio MEI Musplan: premio istituito in collaborazione con MEI (Meeting delle etichette indipendenti) e Musplan (piattaforma per il booking di live music emergente) che permetterà a chiunque si iscriva entro il 16 Marzo 2020 di essere il primo semifinalista ad accedere alla semifinale del festival Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty. Al vincitore sarà inoltre riservato un pacchetto di servizi promozionali offerto dal MEI e da Musplan.

Come funziona questo premio? Gli artisti che desiderano avere quest’opportunità in più, oltre ad iscriversi al concorso entro il 16 marzo 2020 seguendo le modalità di iscrizione del presente bando, devono anche effettuare l’iscrizione al portale di Musplan e caricare nella playlist il brano in concorso.

Tra tutti gli iscritti al concorso presenti nella playlist di Musplan un’apposita commissione selezionerà il primo semifinalista del concorso entro la data del 15 aprile 2020.

In ogni caso, tutti i partecipanti (non vincitori) al Premio MEI Musplan non saranno esclusi dalle fasi di selezione e saranno valutati, per avere accesso alle semifinali del concorso.

I restanti 7 semifinalisti verranno selezionati da un’apposita commissione tra tutti gli iscritti al concorso.

Modalità del concorso Live

Il 17 e 18 luglio gli 8 semifinalisti selezionati si esibiranno dal vivo sul palco del Festival; tra questi una giuria di addetti ai lavori sceglierà 5 artisti che parteciperanno alla finale del Premio Amnesty International Italia sezione Emergenti del 19 luglio. In questa data una nuova giuria decreterà i vincitori del Premio Amnesty International Italia sezione Emergenti e del Premio della Critica; gli spettatori attribuiranno invece il Premio della Giuria Popolare.

PREMI

Al vincitore del Premio Amnesty International Italia sezione Emergenti sarà riservato un pacchetto promozionale comprendente la produzione di un singolo/Ep o del videoclip della canzone vincitrice, che sarà promosso attraverso internet, carta stampata, radio e Tv.

I 5 artisti che accederanno alla finale saranno inseriti nel Album Compilation “Voci per la Libertà 2020” che verrà distribuito su tutto il territorio nazionale grazie ad Amnesty International Italia.

Nella serata finale del festival saranno assegnati il Premio Giuria Popolare (assegnato in base al numero dei voti raccolti dal pubblico) e il Premio della Critica, assegnato dalla apposita giuria di esperti.

Per tutti i finalisti del concorso ci sono inoltre ulteriori opportunità di collaborazione con l’Associazione, quali concerti, laboratori scolastici, cene d’artista, eventi turistici, durante tutto l’anno. Nel corso del 2019 questi eventi sono stati una ventina, con una costante comunicazione a livello nazionale.

L’Associazione Voci per la Libertà si riserva inoltre la facoltà di utilizzare liberamente le registrazioni audio e video effettuate nel corso della fase finale della manifestazione.

 

Fonte: https://www.vociperlaliberta.it

facebooktwittergoogle_pluslinkedinfacebooktwittergoogle_pluslinkedin

LuccaGiovane 2018 | Tutti i diritti riservati

Il sito LuccaGiovane utilizza cookie tecnici per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione o effettuando uno scroll, l'utente dichiara di accettare. Più Info

I cookie di questo sito sono configurati in modalità "Abilita cookie" per offrire la migliore esperienza di navigazione. Proseguendo nell'utilizzo di quesot sito senza modificare le impostazioni del browser o cliccando su accetta, acconsentirai all'utilizzo dei cookie.

Chiudi