Organismi

Gli organismi che lavorano a favore delle donne sono diffusi in maniera capillare sul territorio ed ognuno si occupa di tutelare le donne in maniera diversa. I principali organi di P.O. sono:

  • Ministero delle pari opportunità;
  • Commissione Provinciale Pari Opportunità;
  • Consigliera/e di Parità;
  • Comitato Pari Opportunità.

Ministro per le Pari Opportunità e Dipartimento per le Pari Opportunità

Chi é

Nel 1996 viene istituito l’Ufficio del Ministro per le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il 12 luglio 1997, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, vengono fissate le funzioni del Ministro.Il Ministero per le Pari Opportunità si pone quale strumento governativo per la promozione delle pari opportunità tra uomo e donna, nonché per l’eliminazione di qualsiasi forma di discriminazione. Esso è presieduto da un Ministro (attualmente, consigliera del Presidente del Consiglio dei Ministri in materia di Pari Opportunità è l’onorevole Giovanna Martelli). Il Dipartimento per le Pari Opportunità viene istituito con il D.P.C.M. n.405 del 28 ottobre 1997, modificato con i D.M. del 30 novembre 2000, D.M. del 30 settembre 2004. D.P.C.M. del primo marzo 2011 e D.M. del 4 dicembre 2012. Trovi tutte le competenze del Dipartimento e le attività sul sito www.pariopportunità.gov.it

Cosa fa

Il Ministero svolge una serie di attività, tra le quali: Attività legislativa: comprende l’emanazione di leggi e decreti legge miranti alla promozione delle pari opportunità tra uomo e donna e all’eliminazione di ogni discriminazione;Gruppi di studio: si tratta di tavoli di lavoro istituiti per studiare politiche di integrazione rivolte a tutte le categorie a rischio di discriminazione; Uffici a diretto contatto con il Ministro: partecipano alla definizione di obiettivi e all’elaborazione di politiche pubbliche. Inoltre, esaminano l’impatto normativo ed effettuano un’analisi sul conseguimento degli obiettivi fissati.

La Consigliera Nazionale

Chi è

La Consigliera nazionale di parità è una figura istituita per la promozione ed il controllo dell’attuazione dei principi di uguaglianza di opportunità e non discriminazione per uomini e donne nel mondo del lavoro. Oltre a livello nazionale, la legge prevede che la/il Consigliera/e di parità sia istituita/o, nel ruolo di effettiva/o e supplente, anche a livello regionale e provinciale. L’Ufficio della Consigliera nazionale di parità è ubicato presso il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale; gli obiettivi e le attività da svolgere vengono individuati dalla Consigliera nazionale in carica, attualmente la Prof.ssa Alessandra Servidori.

Cosa fa

Si occupa della trattazione dei casi di discriminazione di rilevanza nazionale, e della promozione di pari opportunità anche mediante la partecipazione a diversi organismi di rilevanza nazionale che si interessano di politiche attive del lavoro, di formazione e di conciliazione, al fine di individuare, linee di intervento per la realizzazione e la diffusione del mainstreaming di genere.Le azioni della Consigliera nazionale di parità si caratterizzano per la duplice funzione istituzionale: di vigilanza contro le discriminazioni e di promozione della parità e pari opportunità in ambito lavorativo.

Commissione Regionale per le Pari Opportunità

Chi è

La Commissione è un organismo autonomo di tutela e garanzia istituito presso il Consiglio regionale che determina l’attuazione dell’uguaglianza tra i generi e rimuove gli ostacoli che costituiscono per le donne fattori di discriminazione diretta e indiretta; favorisce il raccordo tra la realtà e le esperienze femminili della regione e le donne elette nelle istituzioni.

Cosa fa

Ha funzioni consultive e di proposta nei confronti della Regione, funzioni di controllo e monitoraggio sulle politiche regionali per l’applicazione dei principi di non discriminazione e di pari opportunità fra donne e uominini, funzioni di verifica sull’ applicazione dell’art.117, comma settimo, della Costituzione. Attualmente Presidente della Commissione è Rossella Pettinati e Angela Notaro e Clotilde Giurleo vice-presidenti.

Email: r.pettinati@consiglio.regione.toscana.it

Consigliera Regionale di Parità

Chi è

La Consigliera Regionale di Parità è una figura istituzionale prevista dal decreto legislativo n.198/2006 ( Codice delle Pari Opportunità tra Uomo e Donna).
Vi è una consigliera titolare ed una supplente per ogni regione e per ogni provincia. Tutte le consigliere sono collegate mediante una rete a livello nazionale.

Cosa fa

La consigliera ha una specifica competenza ed esperienza in materia di lavoro femminile, di normative sulla parità e pari opportunità e di mercato del lavoro. E’ nominata con decreto dal Ministero del Lavoro, di concerto con il Ministero delle Pari Opportunità, su designazione delle Regioni e delle province interessate.
Nell’esercizio delle proprie funzioni è pubblico ufficiale ed ha obbligo di segnalazione all’Autorità giudiziaria per i reati di cui viene a conoscenza. E’ membro a tutti gli effetti rispettivamente delle commissioni regionali e provinciali tripartite. Partecipa ai tavoli di partenariato locale ed ai comitati di sorveglianza; è componente delle commissioni di pari opportunità del corrispondente livello territoriale. La Consigliera Regionale di Parità attualmente in carica è la dott.ssa Wanda Pezzi; la Consigliera Regionale di Parità Supplente e l’avv. Marica Bruni.

Email: consiglieraparita@regione.toscana.it

Commissione Provinciale di Parità

La Commissione Provinciale per le Pari Opportunità uomo – donna, opera con la finalità di dare espressione alla differenza di genere, di promuovere e sostenere le pari opportunità nei vari ambiti della vita sociale, politica, economica e culturale della Provincia e per la rimozione degli ostacoli che di fatto costituiscono discriminazione diretta o indiretta nei confronti delle donne. La Commissione lavora in sinergia con l’Assessorato alle Pari Opportunità, le Politiche di Genere e la Consigliera di Parità e promuove l’ottica di genere nella attività e nella programmazione della Provincia.

Commissione Pari Opportunità Cortile degli Svizzeri- 55100 Lucca
Presidente: Margherita Rinaldi
Informazioni e appuntamenti: 
Maria Serena Parducci
Tel 0583 417488 – 0583 417455
Fax 0583 417334
commissione.po@provincia.lucca.it

Consigliera/e Provinciali di Parità

Chi è 

La Consigliera Provinciale di Parità è una figura istituzionale prevista dal decreto legislativo n.198/2006 ( Codice delle Pari Opportunità tra Uomo e donna)

Cosa fa 

La Consigliera di Parità Provinciale si occupa di lavoro femminile, discriminazioni, azioni positive, conciliazione e pari opportunità. Offre supporto e informazioni nei casi di discriminazione di genere, può agire in giudizio o avviare mediazione e conciliazione tra le parti. E’ un punto di riferimento per le lavoratrici, per le aziende e per le amministrazioni pubbliche. Le consigliere di parità della Provincia di Lucca sono: Avv.Ilaria Milianti – Consigliera di Parità effettiva, Dott.ssa Elena Amadei – Consigliera di Parità supplente.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinfacebooktwittergoogle_pluslinkedin

LuccaGiovane 2016 | Tutti i diritti riservati

Il sito LuccaGiovane utilizza cookie tecnici per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione o effettuando uno scroll, l'utente dichiara di accettare. Più Info

I cookie di questo sito sono configurati in modalità "Abilita cookie" per offrire la migliore esperienza di navigazione. Proseguendo nell'utilizzo di quesot sito senza modificare le impostazioni del browser o cliccando su accetta, acconsentirai all'utilizzo dei cookie.

Chiudi