Reddito di cittadinanza 2019: istruzioni per l’uso

Reddito di cittadinanza 2019: modulo domanda Inps requisiti

Il 29 gennaio è entrato in vigore il decreto legge 28 gennaio 2019, n. 4, che introduce misure urgenti per contrastare la povertà e rilanciare l’occupazione, tra cui il Reddito di cittadinanza.

Si tratta di un nuovo strumento di politica economica attraverso il quale le persone che si trovano in condizioni di particolare disagio economico e sociale possono ottenere un sostegno economico, formazione professionale e un posto di lavoro. Le domande si possono presentare a partire dal 6 marzo.

Pensione e reddito di cittadinanza 2019 requisiti:Pensione e reddito di cittadinanza 2019 requisiti: in base a quanto previsto dal testo decreto reddito di cittadinanza in Gazzetta Ufficiale, ecco quali sono i requisiti reddito di cittadinanza e requisiti pensione di cittadinanza che servono ai cittadini per avere diritto ad una delle due misure:

Pensione e Reddito di cittadinanza 2019 requisiti: Reddito di cittadinanza 2019 requisiti: Pensione di cittadinanza 2019 requisiti over 67
Cittadinanza Cittadinanza italiana o di Paesi facenti parte dell’Unione europea, ovvero suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiornopermanente, ovvero cittadino di Paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo. Cittadinanza italiana o di Paesi facenti parte dell’Unione europea, ovvero suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino di Paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo
Limite di reddito ISEE
  • Isee inferiore a 9.360 euro
  • Isee inferiore a 9360 euro se si vive in affitto;
  • Isee inferiore a 7560 euro se si ha una casa di proprietà.
Limite di reddito Patrimoniale
  • Patrimonio immobiliare, diverso dalla prima casa di abitazione, fino a 30.000.
  • Patrimonio finanziario non superiore a 6.000 euro – fino a 20.000 per le famiglie con disabili.
  • Patrimonio immobiliare, diverso dalla prima casa di abitazione, fino a 30.000.
  • Patrimonio finanziario non superiore a 6.000 euro – può arrivare fino a 20.000 per le famiglie disabili.
Limite reddito familiare
  • inferiore a 6.000 annui moltiplicata per il corrispondente parametro della scala di equivalenza.
  • inferiore a 7.560;
  • aumento a 9360 euro in caso di abitazione in affitto come da ISEE.
 Beni durevoli
  • Nessun  componente del nucleo familiare deve essere intestatario a qualche titolo o avere piena disponibilità di una nuova auto immatricolata 6 mesi prima della domanda.
  • Nessun componente del nucleo cilindrata deve aver immatricolato un’auto di cilindrata superiore ai 1600 cc o motociclo superiore ai 250 cc, 2 anni precedenti la domanda, fatta eccezione per i veicoli acquistati con agevolazione fiscale per la disabilità.
  • Nessun componente deve essere intestatario a qualsiasi titolo o avere piena disponibilità di navi ed imbarcazioni da diporto.
  • Nessun componente del nucleo familiare deve essere intestatario a qualche titolo o avere piena disponibilità di una nuova auto immatricolata 6 mesi prima della domanda.
  • Nessun componente del nucleo cilindrata deve aver immatricolato un’auto di cilindrata superiore ai 1600 cc o motociclo superiore ai 250 cc, 2 anni precedenti la domanda, fatta eccezione per i veicoli acquistati con agevolazione fiscale per la disabilità.
  • Nessun componente deve essere intestatario a qualsiasi titolo o avere piena disponibilità di navi ed imbarcazioni da diporto.

 

Come potete notare dalla tabella reddito e pensione di cittadinanza requisiti 2019 che riassume quanto riportato all’articolo 2 del decreto 4/2019 Beneficiari, i requisiti sono gli stessi sia per il Reddito di cittadinanza che per la Pensione di cittadinanza a parte due punti:

  • Isee familiare: per la Pensione di cittadinanza aumenta in caso di abitazione in affitto e,
  • per avere diritto alla pensione, occorre avere almeno 67 anni sia che se si va da soli sia che si viva all’interno del nucleo familiare, in
    quest’ultimo caso, infatti, il diritto all’intregrazione al reddito si ha solo se tutti i componenti hanno 67 anni.

Pensione e reddito di cittadinanza 2019 domanda modulo Inps:

Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza domanda: in primis dobbiamo ricordare che sia il RdC che la PdC, sono previa domanda all’INPS a partire dal 6 marzo 2019.

Per ottenere il contributo economico, gli interessati in possesso dei requisiti sopra elencati, devono presentare l’apposita domanda mediante
l’apposito modulo Inps.

  • Il modulo di domanda Reddito di cittadinanza Inps o il modulo domanda Pensione di cittadinanza devono essere presentati per via telematica attraverso una delle seguenti 3 modalità:
    • sito ufficiale RdC online dal 4 febbraio 2019;
    • recandosi presso gli uffici di Poste italiane;
    • recandosi presso i Caf, centri di assistenza fiscale autorizzati.
  • L’Inps provvederà poi anche ad approvare un altro modello: il modulo Comunicazione dei redditi che il cittadino richiedente il beneficio deve compilare in base alle informazioni già dichiarate nell’ISEE 2019, a cui la domanda sarà successivamente associata dall’Inps.
  • Tutti i dati della domanda Reddito di cittadinanza e della domanda Pensione di cittadinanza saranno poi comunicati all’INPS entro 10 giorni lavorativi dalla richiesta.
  • Il Ministero del lavoro potrà anche prevedere un’altra modalità di richiesta del beneficio contestualmente alla presentazione della DSU ai fini ISEE ed in forma integrata, in previsione dell’avvio dell’Isee precompilato dal 1° settembre 2019.
  • Il Rdc e la pensione di cittadinanza sono riconosciuti dall’INPS qualora vi siano le condizioni, entro 5 giorni lavorativi dalla comunicazione del possesso di tutti requisiti fissati dalla legge. A tal fine l’Inps, procede alla verifica attiggendo i dati dalle seguenti banche dati:
    • Anagrafe  tributaria;
    • PRA, Pubblico registro automobilistico;
    • Altre amministrazioni.
  • Entro la fine del mese successivo alla trasmissione della domanda, l’INPS provvede a riconoscere ufficialmente il beneficio ed accreditare l’importo spettante sulla Carta Reddito di Cittadinanza.
  • I requisiti di residenza e soggiorno sono invece verificati dai Comuni nell’Anagrafe nazionale della popolazione residente.

Ritirare la Carta

Dopo aver presentato la domanda, l’INPS verificherà i requisiti. In seguito, sarà comunicato quando e in quale ufficio postale si potrà ritirare la Carta del Reddito di cittadinanza.

Sottoscrizione Patti

In funzione dei   requisiti le persone saranno convocate dai Centri per l’impiego per sottoscrivere un Patto per il Lavoro o dai Comuni per sottoscrivere un Patto per l’Inclusione sociale.

La misura del RdC ha lo scopo di garantire l’inserimento o il reinserimento lavorativo e sociale del beneficiario.

I beneficiari, sono a tenute a partecipare ad un percorso personalizzato, che può comprendere attività formative o per la riqualificazione professionale, opportunità professionali e la partecipazione ad attività al servizio della comunità.Per accedere al beneficio, infatti, bisogna
– sottoscrivere il Patto per il Lavoro con un Centro per l’Impiego o un’Agenzia per il Lavoro, se hai un’adeguata formazione e la persona in grado di lavorare;
– sottoscrivere il Patto per la Formazione con Enti di formazione bilaterale, Enti interprofessionali o Aziende, se la persona ha bisogno di formarsi;
– sottoscrivere il Patto per l’Inclusione Sociale, che coinvolge sia i servizi sociali che i Centri per l’Impiego, se la personai in condizione di lavorare.Se si sottoscrive il Patto per il Lavoro o il Patto di Inclusione, la persona dovrà partecipare a progetti utili alla collettività predisposti dai Comuni, fino ad 8 ore settimanali. Se, invece, la persona è affetta da una disabilità tale da non consentire un accesso al mondo del lavoro o assisti figli di età inferiore ai 3 anni oppure individui non autosufficienti, è esonerata dalla sottoscrizione di questi due patti.

Se si sottoscrive il Patto per il Lavoro, il Centro per l’Impiego proporrà fino a 3 offerte di lavoro, in base a determinati requisiti di distanza e alla durata del periodo di disoccupazione. Se si rifiutiala terza opportunità di impiego proposta, perdi il RdC.

Le offerte di lavoro proposte dal CpI devono soddisfare le seguenti caratteristiche:

  • entro i primi 12 mesi del RdC, la prima offerta lavorativa può arrivare nel raggio di 100 km100 minuti di viaggio. Se viene rifiutata, la seconda offerta può arrivare nel raggio di 250 km e, se anche questa viene rifiutata, la terza può arrivare da tutta Italia;
  • dopo il primo anno di RdC, la prima e la seconda offerta di lavoro possono arrivare nel raggio di 250 km, mentre la terza può arrivare da tutto il territorio nazionale;
  • trascorsi 18 mesi, tutte le offerte possono arrivare da tutto il territorio nazionale.

Fanno eccezione le famiglie con persone disabili, per le quali le offerte di lavoro non possono mai superare i 250 km.

Pensione e reddito di cittadinanza importi e Carta RdC:

Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza importi In base al testo diffuso sul governo.it ecco  la tabella importi reddito di cittadinanza 2019:

Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza importi 2019
Reddito di cittadinanza:

1 persona adulta

500 euro + 280 contributo affitto = 780 euro;
2 persone adulte

2 persone: 1 adulto + figlio under 14

700 euro + 280 euro affitto = 980 euro;

600 euro + 280 euro affitto = 880 euro.

3 persone adulte

3 persone: 1 adulto + 2 minori

3 persone: 2 adulti + figlio minore 14

3 persone: 3 adulto + 2 figli minore 14

900 euro + 280 = 1180 euro;

700 + 280 uro = 980 euro

800 + 280 = 1080 euro;

900 euro + 280 euro = 980 euro.

4 persone: 1 adulto e 3 minore 14

4 persone 2 adulti + 2 minori di 14 anni

4 persone: 3 adulti + 1 under 14

4 persone adulte

800 euro + 280 euro = 1080 euro;

900 euro + 280 euro = 1180 euro;

1000 euro + 280 euro = 1280 euro;

1050 euro + 280 euro = 1330 euro.

 

5 persone 2 adulti + 3 figli under 14

5 persone: 3 adulti e 2 figli under 14

 

1000 euro + 280 euro = 1280 euro;

1050 euro + 280 euro = 1330 euro.

Pensione di cittadinanza:

1 componente over 67:

2 componenti over 67:

630 euro + 150 euro contributo affitto = 780 euro

882 euro + 150 euro affitto = 1032 euro

Pensione di cittadinanza e reddito di cittadinanza come viene erogato il contributo: Il contributo economico spettante ai beneficiari del reddito di cittadinanza 2019 e della Pensione di Cittadinanza 2019 è erogato dal 27 aprile 2019 su un’apposita carta che si chiama Carta RdC 2019.

Ecco come funziona la Carta RdC:

  • limite massimo di prelievo in contanti è di 100 euro per chi vive da solo a 210 euro per le famiglie più numerose.
  • effettuare il bonifico mensile verso il locatore indicato nel contratto di locazione o della banca in caso di mutuo.
  • vietato l’utilizzo del beneficio per giochi che prevedono vincite in denaro o altre utilità, pena la revoca del contributo.
  • Il contributo RdC e PdC viene accreditato entro il 5 di ciascun mese.

Pagina in continuo aggiornamento

facebooktwittergoogle_pluslinkedinfacebooktwittergoogle_pluslinkedin

LuccaGiovane 2018 | Tutti i diritti riservati

Il sito LuccaGiovane utilizza cookie tecnici per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione o effettuando uno scroll, l'utente dichiara di accettare. Più Info

I cookie di questo sito sono configurati in modalità "Abilita cookie" per offrire la migliore esperienza di navigazione. Proseguendo nell'utilizzo di quesot sito senza modificare le impostazioni del browser o cliccando su accetta, acconsentirai all'utilizzo dei cookie.

Chiudi