Pisa Chinese Film Festival a Febbraio 2020

In occasione del Capodanno Cinese, dal 04 al 06 febbraio al via l’edizione targata 2020 del festival cinematografico interamente dedicato alla Cina, oganizzato dall’Istituto Confucio della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, in collaborazione con la società di produzione Polis S.r.l.

Il festival si svolgerà presso il Cinema Arsenale, Vicolo Scaramucci 2, 56125, Pisa

MARTEDÌ 4 FEBBRAIO | 青春&成长 | Giovani e adulti
ORE 18.30

The Crossing – 过春天, 2018, Cina
in lingua originale con sottotitoli in inglese
(Regia di Bai Xue)

Un piccolo gioiello teso tra lirica e contemporaneità con una protagonista difficile da dimenticare. Peipei ha infatti un sogno: vedere la neve in Giappone. Una storia di amicizia e di quotidiano contrabbando tra Shenzhen e Hong Kong.

ORE 20.00
BUFFET DI SALUTO offerto dall’Istituto Confucio

ORE 21.00

The Summer Is Gone – 八月, 2017, Cina
in lingua originale con sottotitoli in inglese
(Regia di Zhang Dalei)

Le ultime vacanze estive di un dodicenne, Xiaolei, prima di passare all’età adulta. Nella semplicità apparente nella trama, così come nei toni malinconici dell’opera, si cela uno dei motivi più cari all’arte cinese – in ogni sua forma – che è quello del passaggio, della metamorfosi dei corpi viventi a qualcosa d’altro, conservando la nostalgia della giovinezza e il sapore aspro dell’incertezza che contraddistingue l’attesa del futuro.

MERCOLEDÌ 5 FEBBRAIO | 家庭 | Famiglia

ORE 18.30

Four Springs – 四个春天, 2017, Cina
in lingua originale con sottotitoli in inglese
(Regia di Lu Qingyi)

La vita quotidiana di un migrante nella Cina di oggi. Una memorabile epopea della fuga e del ritorno entrambi visti come necessità e ‘ferite’ per quelle generazioni costrette a sradicare la loro provenienza alla ricerca di un benessere molto spesso contraddistinto dalle fattezze di una divinità crudele.

ORE 21.00

Lost,Found – 找到你, 2018, Cina
in lingua originale con sottotitoli in inglese
(Regia di Yue Lü)

Un affresco denso e drammatico dedicato a un fenomeno purtroppo assai frequente nelle metropoli cinesi, ovvero l’improvvisa scomparsa di minori, spesso oggetto di rapimento. Un trama ben congegnata, un linguaggio filmico che guarda con attenzione agli stilemi del cinema di Hong Kong e ai grandi drammi della tradizioni rivisitati in chiave contemporanea. Un film dalle tinte fosche ma con un barlume di speranza per le nuove generazioni

GIOVEDÌ 6 FEBBRAIO | 荒诞&人性 | L’assurdo e la natura umana

ORE 18.30

The Great Buddha – 大佛普拉斯, 2017, Cina (Taiwan)
in lingua originale con sottotitoli in inglese
(Regia di Hsin-yao Huang)

Un film di grande pregio stilistico che narra le mirabolanti avventure di un guardiano di notte alla ricerca del senso della vita tra super cattivi e mistiche visioni. Un omaggio al cinema surreale europeo, toccato dalla grazia di una vena umoristica originale e tagliente che lo rende un prodotto unico nel suo genere

ORE 21.00

A Cool Fish – 无名之辈, 2018, Cina
in lingua originale con sottotitoli in inglese
(Regia di Xiaozhi Rao)

L’affresco comico e irruento di una Cina alle prese con le contraddizioni del tempo presente: due criminali, un ex poliziotto, una rapina fallita sono i presupposti per un racconto fulmineo e potente che grande successo di pubblico ha riscosso in patria.

Tutte le proiezioni sono in lingua originale con sottotitoli in inglese

INGRESSO GRATUITO

Pagina Facebook

 

 

facebooktwittergoogle_pluslinkedinfacebooktwittergoogle_pluslinkedin

LuccaGiovane 2018 | Tutti i diritti riservati

Il sito LuccaGiovane utilizza cookie tecnici per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione o effettuando uno scroll, l'utente dichiara di accettare. Più Info

I cookie di questo sito sono configurati in modalità "Abilita cookie" per offrire la migliore esperienza di navigazione. Proseguendo nell'utilizzo di quesot sito senza modificare le impostazioni del browser o cliccando su accetta, acconsentirai all'utilizzo dei cookie.

Chiudi