GiovaniSì

Giovanisì è il progetto della Regione Toscana per favorire l’autonomia dei giovani finanziato con risorse nazionali, regionali ed europee e strutturato in 6 macroaree (Tirocini, Casa, Servizio civile, Fare Impresa, Lavoro, Studio e Formazione).

Recentemente il progetto ha incluso una nuova area: Giovanisì+, dedicata a temi come partecipazione, cultura, sociale e sport per favorire anche la crescita dei giovani in sfere diverse e rispetto ai nuovi bisogni.

Gli obiettivi principali del progetto sono: il potenziamento e la promozione delle opportunità legate al diritto allo studio e alla formazione, il sostegno a percorsi per l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, la facilitazione per l’avvio di start up.

I destinatari diretti e indiretti del progetto sono i giovani fino a 40 anni anche se i target specifici variano a seconda della macroarea.

www.giovanisi.it

Attivi i tirocini non curriculari, fino ad esaurimento fondi

I soggetti ospitanti privati che attivano tirocini con giovani dai 18 ai 29 anni (compiuti) in possesso dei requisiti previsti, potranno richiedere un contributo di 300 euro rispetto ai 500 previsti per legge.

Requisiti

I soggetti ospitanti privati possono richiedere il cofinanziamento regionale se attivano tirocini con giovani dai 18 ai 29 anni compiuti, non occupati e in possesso di uno dei seguenti requisiti:

Residenti o domiciliati in Toscana, neo/diplomati o neo/laureati, ossia entro dodici mesi dal superamento con esito positivo dell’esame finale per il conseguimento di uno dei titoli di studio indicati di seguito:

  • Attestato di qualifica professionale triennale o diploma quadriennale in esito ai percorsi di Istruzione e formazione professionale (IeFP);
  • Attestato di qualifica professionale;
  • Diploma di istruzione secondaria di secondo grado, in assenza di iscrizione a percorsi per il conseguimento della laurea o a percorsi di Istruzione e formazione tecnica superiore (IFTS) o a percorsi di alta formazione tecnico – professionale di livello post secondario (ITS);
  • Certificato di Istruzione e formazione tecnica superiore (IFTS) o diploma tecnico superiore di livello post secondario (ITS);
  • Laurea e altri titoli post laurea

Residenti o domiciliati nei comuni delle aree di crisi dei territori di Livorno e Massa Carrara individuate dalla DGR 199/2015, per i quali non è previsto il vincolo dei dodici mesi dal conseguimento del titolo di studio.

A partire dal 15 dicembre 2016 sarà attivo il nuovo Avviso pubblico per i Tirocini non curriculari che introduce alcune modifiche (leggi la Delibera n. 782 del 1/08/2016).
In particolare saranno previste nuove tipologie di tirocinanti:
– residenti o domiciliati su tutto il sistema regionale, per tirocini attivati entro 12 mesi dall’uscita del tirocinante dal sistema di istruzione formale;
– residenti o domiciliati nelle aree di crisi che ricadono nel territorio dell’Amiata (vedi Delibera n.469/2016), per i quali viene tolto il vincolo di 12 mesi dal conseguimento del titolo di studio;
– disabili o svantaggiati, di cui all’art.17 ter, comma 8 della legge regionale n.32/2002 residenti o domiciliati su tutto il territorio regionale, per i quali viene tolto il vincolo di 12 mesi dal conseguimento del titolo di studio;
– tirocinanti residenti o domiciliati su tutto il territorio regionale, per tirocini attivati da imprese che operino nei settori delle lavorazioni artistiche e tradizionali (vedi Delibera n.964/2014), per i quali viene tolto il vincolo dei 12 mesi dal conseguimento del titolo di studio.

Per maggiori informazioni, vai alla pagina dedicata

Attivi i tirocini curriculari, domande fino al 30 settembre 2017

Beneficiari sono gli studenti tra i 18 e i 32 anni:

All’ultimo anno della laurea triennale
Primo o secondo anno della laurea magistrale, Master di I Livello
Ultimi tre anni della laurea a ciclo unico
3° ciclo di formazione universitaria, incluso Master di II livello.

Possono fare domanda per riceve il contributo enti o aziende che intendono ospitare uno o più studenti.

Il contributo regionale a titolo di rimborso spese per gli studenti è così ripartito:

300 euro mensili per i soggetti con età tra i 18 e i 32 anni
500 euro mensili per i disabili senza limiti d’età.

La richiesta di contributo per tirocini curriculari svolti nell’anno accademico 2016-2017 si può presentare fino al 30 settembre 2017.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinfacebooktwittergoogle_pluslinkedin

LuccaGiovane 2016 | Tutti i diritti riservati

Il sito LuccaGiovane utilizza cookie tecnici per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione o effettuando uno scroll, l'utente dichiara di accettare. Più Info

I cookie di questo sito sono configurati in modalità "Abilita cookie" per offrire la migliore esperienza di navigazione. Proseguendo nell'utilizzo di quesot sito senza modificare le impostazioni del browser o cliccando su accetta, acconsentirai all'utilizzo dei cookie.

Chiudi