PHOTOLUX FESTIVAL LUCCA TEMA 2017: Il MEDITERRANEO

 

L’edizione di quest’anno della biennale di fotografia si terrà da oggi fino al 10 dicembre.

Quest’anno parteciperanno 65 fotografi, 24 mostre, giornalisti, photoeditor, ospiti internazionali e apre al pubblico nove sedi diverse, tutte nel centro storico.

La manifestazione di quest’anno, nasce sotto l’alto patrocinio del parlamento europeo, è realizzata con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, main partner dell’evento e del comune di Lucca, con la collaborazione della provincia e della Fondazione Banca del Monte di Lucca e il supporto di Leica, intarget ed Eizo.

Il Mediterraneo è un immenso archivio e un profondo sepolcro.
(Predag Matvejevic)

Le parole di Matvejevic risuonano, nella loro attualità.
Il Mediterraneo è lo scenario nel quale negli ultimi anni si sta consumando l’emergenza umanitaria legata ai flussi migratori verso le coste europee, una delle più gravi per le sue proporzioni in termini di persone coinvolte e per le ripercussioni sul sistema di valori e sull’identità dell’Europa.
E oggi più che mai si avverte l’urgenza di tornare a interrogare il Mediterraneo e la sua storia, di trovare un nuovo dialogo tra le culture.

L’edizione 2017 di Photolux Festival vuole essere un focus sui fotografi del Mediterraneo e su quelli che del “mare nostrum” hanno fatto l’oggetto del proprio sguardo, che dia luogo a inedite contaminazioni e che provi a raccontare un mare dove da millenni si incontrano e scontrano civiltà che ne arricchiscono e complicano la storia.

Qua è possibile consultare il programma dell’evento.

Per tutte le informazioni consultare: www.photoluxfestival.it

 

facebooktwittergoogle_pluslinkedinfacebooktwittergoogle_pluslinkedin

LuccaGiovane 2016 | Tutti i diritti riservati

Il sito LuccaGiovane utilizza cookie tecnici per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione o effettuando uno scroll, l'utente dichiara di accettare. Più Info

I cookie di questo sito sono configurati in modalità "Abilita cookie" per offrire la migliore esperienza di navigazione. Proseguendo nell'utilizzo di quesot sito senza modificare le impostazioni del browser o cliccando su accetta, acconsentirai all'utilizzo dei cookie.

Chiudi