Ist. Sup. Conservazione ed il Restauro: corsi SAF 2024-25

Il Ministero della Cultura ha pubblicato il bando di concorso pubblico, per esami, per l’ammissione di 25 allievi al 75° Corso di diploma in Conservazione e restauro dei beni culturali della Scuola di alta formazione e studio (SAF) dell’Istituto superiore per la conservazione ed il restauro (ISCR), per le sedi di Roma e di Matera per l’anno accademico 2024/25.

Posti a concorso

I posti a concorso riguardano i seguenti Percorsi Formativi Professionalizzanti:

  • Materiali lapidei e derivati; superfici decorate dell’architettura: 10 posti presso la sede di Roma
  • Manufatti dipinti su supporto ligneo e tessile; manufatti scolpiti in legno; arredi e strutture lignee; manufatti e materiali sintetici lavorati, assemblati e/o dipinti: 10 posti presso la sede di Matera
  • Materiali e manufatti ceramici, vitrei, organici; materiali e manufatti in metallo e leghe: 5 posti presso la sede di Roma.

Titolo di studio e abilitazione professionale
Il corso quinquennale a ciclo unico (300 crediti formativi) conferisce un diploma equiparato alla Laurea magistrale in Conservazione e restauro dei beni culturali ed abilitante alla professione di Restauratore di beni culturali.

Requisiti
Per l’ammissione al concorso sono richiesti i seguenti requisiti:

  • diploma quinquennale, o quadriennale più anno integrativo, di istruzione secondaria superiore (consentita l’iscrizione con riserva per i candidati che conseguano il diploma dopo la chiusura del Bando, ma prima dell’inizio della prova grafica);
  • cittadinanza italiana o di altro Stato dell’Unione Europea;
  • idoneità fisica alle attività del Percorso Formativo Professionalizzante;
  • non aver riportato condanne passate in giudicato a pena detentiva superiore a tre anni.

Il concorso non pone limiti di età.

Costi
Per sostenere le prove prevista una quota a titolo di parziale rimborso spese. Per ogni anno di corso previste: una quota contributiva procapite; una quota aggiuntiva variabile in base all’anno di corso; la tassa regionale per il diritto allo studio. Gli importi vengono resi noti sul sito dell’ISCR.

Scadenze e modalità di presentazione delle domande
La domanda di partecipazione al concorso, con la documentazione richiesta nel bando, deve pervenire via email o pec all’indirizzo segnalato nel bando entro il 17 luglio 2024.

Il bando è consultabile su Iscr.beniculturali.it.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinfacebooktwittergoogle_pluslinkedin

LuccaGiovane 2018 | Tutti i diritti riservati

Il sito LuccaGiovane utilizza cookie tecnici per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione o effettuando uno scroll, l'utente dichiara di accettare. Più Info

I cookie di questo sito sono configurati in modalità "Abilita cookie" per offrire la migliore esperienza di navigazione. Proseguendo nell'utilizzo di quesot sito senza modificare le impostazioni del browser o cliccando su accetta, acconsentirai all'utilizzo dei cookie.

Chiudi