PARRUCCHE PER DONNE CON PATOLOGIE ONCOLOGICHE

Servizio Gratuito Parrucche – AVO Lucca

Di cosa si tratta

I trattamenti chemioterapici possono provocare alopecia temporanea, con effetto destabilizzante ma spesso sottovalutato. I volontari che prestano servizio nel Day hospital oncologico hanno raccolto molte testimonianze dei pazienti preoccupati di affrontare i problemi legati alla perdita dei capelli: «fra quanto mi cadranno?», «a chi mi posso rivolgere per acquistare la parrucca?», «quanto costerà?».

Il progetto “Parrucche” ha quindi gli obiettivi di:

• collaborare ad una maggiore umanizzazione delle strutture;

• affermare e rendere concreta la “centralità del paziente”;

• offrire gratuitamente parrucche a persone in chemioterapia.

 

Cosa facciamo

Dall’ascolto del bisogno alla soluzione concreta: dal 2005 l’AVO di Lucca e l’associazione Silvana Sciortino offrono un servizio gratuito di parrucche personalizzato e un sostegno durante la cura. Il progetto fu presentato al Direttore del Dipartimento di Oncologia, venne individuato un esperto parrucchiere che prestasse servizio gratuito, venne realizzato un piccolo magazzino di parrucche e distribuito all’interno dell’Ospedale un depliant informativo sul servizio. Da allora il progetto continua in modo regolare.

Dal 2005 al 2007 l’AVO di Lucca ha collaborato nella realizzazione del progetto “Parrucche” con l’associazione Silvana Sciortino (associazione partner) e con la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca (per rimborso spese per l’acquisto delle parrucche). Dal 2008, oltre a continuare la collaborazione con l’associazione Silvana Sciortino, è sta coinvolta l’Azienda USL 2 e la Regione Toscana (per rimborso spese per l’acquisto delle parrucche.

 

Come richiedere il servizio e chi contattare

Per accedere al servizio è necessario un certificato che attesti l’insorgenza di alopecia rilasciato dalla struttura, pubblica o privata accreditata, dove viene effettuato il trattamento chemioterapeutico. Le parrucche saranno personalizzate da un esperto coiffeur.

Per informazione telefonare a:

 

  • Valeria Ghilardi    333 3027439
  • Gabriella Petretti  328 7348399 
  • Michela Sorbi         339 7809170

 

Fonte: www.avolucca.it


Regione Toscana – Contributo

Confermato anche per il 2022 un contributo fino a 300 euro per ogni donna che necessita di una parrucca, in seguito a patologie oncologiche o ad altre patologie, che hanno come conseguenza l’alopecia. In alcuni casi particolari di gravi alopecie permanenti il contributo può arrivare a 900 euro.

Il contributo può essere erogato alle persone che ne hanno diritto con cadenza annuale. Per richiederlo occorre presentare la certificazione medica e la documentazione, relativa alla spesa effettivamente sostenuta (fattura, scontrino fiscale), alla Asl di residenza. La patologia deve essere ovviamente individuata da un medico specialista.

La Regione finanzia questo contributo dal 2006. Dal 2008 è stato esteso anche alle persone con alopecia conseguente ad altre patologie oltre a quelle oncologiche. Le persone che beneficiano del contributo sono quasi tutte donne.

Dal monitoraggio annuale, condotto dalla Regione, risulta che dal 2013 al 2021 sono state 15.962 le donne che hanno beneficiato del contributo: 1.762 nel 2013, 1.938 nel 2014, 1.899 nel 2015, 1.916 nel 2016, 1.760 nel 2017, 1.803 nel 2018, 1.785 nel 2019, 1.449 nel 2020 e 1.650 nel 2021.

 

Fonte: Regione Toscana

facebooktwittergoogle_pluslinkedinfacebooktwittergoogle_pluslinkedin

LuccaGiovane 2018 | Tutti i diritti riservati

Il sito LuccaGiovane utilizza cookie tecnici per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione o effettuando uno scroll, l'utente dichiara di accettare. Più Info

I cookie di questo sito sono configurati in modalità "Abilita cookie" per offrire la migliore esperienza di navigazione. Proseguendo nell'utilizzo di quesot sito senza modificare le impostazioni del browser o cliccando su accetta, acconsentirai all'utilizzo dei cookie.

Chiudi