Concorso Legno d’Ingegno 2016

Aperte le iscrizioni a un concorso per creare arredi con l’utilizzo di legno e sughero riciclato o recuperato.

Scadenza

30 dicembre 2016.

Con l’occhio attento agli ambiti di ricerca e confronto sull’innovazione e coerentemente con la propria mission, Rilegno (il Consorzio Nazionale per la raccolta il recupero e il riciclaggio degli imballaggi di legno) si propone di stimolare attraverso il concorso l’incontro della sostenibilità ambientale con l’industria e con il mondo del design. Il tema sollecita l’attenzione dei progettisti, della produzione industriale e del consumatore finale sul recupero e il riciclo di una materia prima così importante come il legno.

Tema del concorso

“Ricre-azioni di legno nella convivialità”: stimola a progettare un singolo componente d’arredo o un sistema di arredi legati ai momenti di condivisione dello spazio privato e al desiderio-necessità di stare insieme in contesti non codificati, sviluppando format di semplice ed economica esecuzione, attenti all’ambiente e modulari, per la famiglia e gli amici.

Partecipazione

L’iscrizione è gratuita e aperta a talenti creativi, professionisti, studenti, diplomati, laureati e aspiranti designer di qualsiasi nazionalità e di età non inferiore ai 18 anni. È ammessa la partecipazione di gruppi di progettisti, guidati da un unico responsabile e referente. Aperte il 12 maggio, le iscrizioni si chiuderanno il 30 dicembre prossimo, mentre il 28 febbraio 2017 è prevista la conclusione della valutazione della giuria composta da esperti, architetti, designer e da rappresentanti del Consorzio Rilegno. modulo di iscrizione, da inviare alla mail info@rilegno.org: area documenti (inserire link)

Premi e criteri

Un premio in denaro importante, di € 10.000, è previsto per il primo classificato. Ai progetti meritevoli, secondo l’insindacabile giudizio della giuria, viene inoltre riconosciuto un ‘biglietto da visita’ di grande visibilità da spendere sul palcoscenico internazionale del design e della produzione industriale di comparto. Originalità del progetto, riproducibilità dello stesso su scala industriale, compatibilità ambientale per caratteristiche e processi di lavorazione, fattibilità economica e tecnologica del progetto stesso, sono i criteri fissati dalla giuria per l’assegnazione del podio.

Tutte le info sono sul bando.

Sito di riferimento.

 

facebooktwittergoogle_pluslinkedinfacebooktwittergoogle_pluslinkedin

LuccaGiovane 2016 | Tutti i diritti riservati

Il sito LuccaGiovane utilizza cookie tecnici per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione o effettuando uno scroll, l'utente dichiara di accettare. Più Info

I cookie di questo sito sono configurati in modalità "Abilita cookie" per offrire la migliore esperienza di navigazione. Proseguendo nell'utilizzo di quesot sito senza modificare le impostazioni del browser o cliccando su accetta, acconsentirai all'utilizzo dei cookie.

Chiudi