Bando avvio imprese giovani agricoltori

E’ attivo, e lo resterà fino al 31 ottobre 2016 (data ultima per la presentazione della domanda), il bando “Aiuto all’avviamento di imprese per giovani agricoltori – Pacchetto Giovani, annualità 2016”, riservato a giovani agricoltori tra 18 e 40 anni che si insediano per la prima volta in qualità di capo azienda.

La Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, favorisce l’inserimento di giovani agricoltori con l’obiettivo di aumentare la competitività del settore agricolo.

L’avviso consente ai giovani di ottenere un premio per l’avviamento dell’attività agricola e dei contributi agli investimenti attraverso l’attivazione obbligatoria di almeno una delle linee di intervento previste nel Programma di Sviluppo Rurale:

  • Sostegno agli investimenti alle aziende agricole (misura 4.1);
  • Sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extraagricole (misura 6.4)

Per poter accedere al “Pacchetto giovani”, i giovani agricoltori che si insediano per la prima volta in una azienda agricola, in forma singola (ditta individuale) o associata (società di persone, società di capitale e cooperative agricole di conduzione), al momento della presentazione della domanda di aiuto devono:

  • avere un’età compresa tra i 18 anni  ed i 40 anni (41 non ancora compiuti);
  • aver preso per la prima volta la partita IVA come azienda agricola (individuale, società, cooperativa) nei 12 mesi precedenti alla presentazione della domanda di aiuto;
  • presentare un piano aziendale per lo sviluppo dell’attività dell’azienda agricola;
  • possedere conoscenze e competenze professionali adeguate impegnandosi a diventare IAP (imprenditore agricolo professionale) entro la data di conclusione del piano aziendale;
  • diventare “agricoltori attivi” (art. 9 Reg. UE 1307/13) entro 18 mesi dalla data dell’insediamento (apertura partita IVA);
  • insediarsi in un’azienda agricola che al momento della presentazione della domanda ha la potenzialità di raggiungere una dimensione espressa in termini di Standard Output (SO) non inferiore a 13.000 euro e non superiore a 190.000 euro.

L’agevolazione consiste in un premio all’avviamento di 30.000 euro per ciascun giovane beneficiario o 40.000 euro nel caso di insediamento in aziende ricadenti completamente in aree montane (vedi comma 1 lett. a. dell’art.32 del Reg.UE n.1305/2013).
In caso di insediamenti plurimi sono erogati fino ad un massimo di 5 premi, presentando un unico piano aziendale. In questo caso il premio erogato alla società oggetto di insediamento corrisponde alla somma dei premi che spettano a ciascun giovane beneficiario.

La domanda di aiuto deve essere presentata esclusivamente mediante procedura informatizzata, utilizzando la modulistica disponibile sulla piattaforma gestionale dell’anagrafe regionale (Agricoltura/Istanze ed istruttorie dei Fondi agricoli e dei Fondi di garanzia) delle aziende agricole gestita da ARTEA, secondo le modalità indicate dall’art.8.
Il giovane può presentare una sola domanda di aiuto. Nel caso di insediamento plurimo, in domanda di aiuto devono essere indicati i giovani che si insediano e che richiedono il premio. La domanda di aiuto deve essere sottoscritta dal giovane amministratore e legale rappresentante che partecipa al bando e che ha ricevuto la delega da parte degli altri soci.
La documentazione da presentare è indicata all’art. 8.3 dell’avviso pubblico.

L’avviso e le specifiche sono a questa pagina e a questa.

Per informazioni:

Artea
Anagrafe regionale (Agricoltura/Istanze ed istruttorie dei Fondi agricoli e dei Fondi di garanzia)
Help-online

Ufficio Giovanisì
Numero verde: 800 098 719
info@giovanisi.it

facebooktwittergoogle_pluslinkedinfacebooktwittergoogle_pluslinkedin

LuccaGiovane 2016 | Tutti i diritti riservati

Il sito LuccaGiovane utilizza cookie tecnici per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione o effettuando uno scroll, l'utente dichiara di accettare. Più Info

I cookie di questo sito sono configurati in modalità "Abilita cookie" per offrire la migliore esperienza di navigazione. Proseguendo nell'utilizzo di quesot sito senza modificare le impostazioni del browser o cliccando su accetta, acconsentirai all'utilizzo dei cookie.

Chiudi